Ragù siciliano di Carnevale 

Il ragù siciliano per la festa di carnevale è un tradizione che si tramanda da anni, anche se secondo me è solo una scusa per preparare il Ragù!! Personalmente il carnevale non è una festa che amo, ma ne approfitto per cucinare cose buone come questo piatto. 

Sarò sincera.. se dovessi seguire la ricetta originale verrebbe fuori una bomba 😂 , ma io vi propongo la versione più leggera che è comunque buonissima. 

Cosa ci serve:

  • tritato di carne di maiale o di pollo 500gr 
  • una scatola di pelati da 400gr
  • una bottiglia di salsa da 400gr
  • una tazza di brodo vegetale 
  • una cipolla tritata finemente
  • una carota tritata finemente
  • un sedano tritato finemente
  • un pizzico di cannella
  • due chiodi di garofano da usare durante la cottura
  • un bicchiere di vino rosso (se usate la carne di maiale) o vino bianco (se usate il pollo) 
  • sale e pepe q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • qualche foglia di alloro 

Preparazione:

In un tegame con poco olio fate rosolare per qualche minuto cipolla, carota e sedano, nello stesso tegame fate rosolare anche la carne tagliata in piccoli pezzi. Versate  il vino e fate sfumare per qualche minuto. Unite poi anche la salsa di pomodoro sciolto in una tazza d’acqua calda, i pelati, le foglie d’alloro, la cannella, i chiodi di garofano, sale (poco) e pepe, aggiungete una tazza di brodo vegetale e coprite. Lasciate cuocere a fiamma bassissima per un’ora abbondante. Dopo controllate la cottura eeventualmente aggiungete ancora poca acqua calda e se occorre continuate per altri 30 minuti circa. A cottura ultimata il sugo deve essere ben ristretto e dal colore intenso. Ora non vi resta che cuocere la pasta. Solitamente viene usata quella a 5 buchi che raccoglie meglio il sugo, ma io ho messo un altro tipo di pasta e vi assicuro che è buona lo stesso. Una volta pronta basta condirla con il ragù siciliano e… 

                       Buon Appetito!! 


Pasta di macco con fave secche detta anche “Pasta cu maccu”

Oggi parliamo di un piatto della mia terra la pasta con il macco di fave che in siciliano chiamiamo maccu di favi. Si tratta di un antico piatto della cucina povera siciliana. Anticamente proprio con i rimasugli di pasta spezzettata che avanzava veniva preparata la pasta con il macco. Vediamo cosa ci serve.
Ingredienti:

  • 400 grammi di fave secche senza la buccia
  • Un mazzetto di finocchietto selvatico
  • 300 grammi di tagliatelline ( io uso anche gli spaghetti e li spezzo con le mani )
  • Olio, sale e pepe q.b.

Procedimento:

Mettete le fave sgusciate in acqua fredda per una notte. Pulite bene il finocchietto, tagliatelo a pezzi e mettetelo da parte. Mettete le fave a bollire in abbondante acqua, aggiungete i finocchietti tagliati  e fate cuocere, a fiamma dolce, per un paio d’ore. Quasi a fine cottura aggiustate di sale e quando la purea sarà pronta frullatela direttamente in pentola se sono rimasti grumi, per renderla una vera e propria crema e infine aggiungete la pasta e completate la cottura. Servite spolverando con il pepe e condite con l’olio. 

                      Buon Appetito!!